Le piattaforme di welfare. Una rassegna della letteratura


Le prime piattaforme digitali sono nate negli anni ‘90 del secolo scorso, ma è solo nell’ultimo decennio che hanno assunto centralità nell’economia e nella finanza globale e nella vita quotidiana delle singole persone. Le piattaforme sono nate nell’ambito dei social media, per la condivisione di informazioni tra pari, e nello scambio e vendita di oggetti; a partire da dieci anni circa, si sono diffuse nell’erogazione di servizi, prima nei settori del turismo e dei trasporti e più recentemente negli altri settori. Nel welfare, le piattaforme sono una novità degli ultimi anni; di conseguenza, anche la riflessione teorica è ancora immatura.

Nel primo paragrafo, si presenta una rassegna della letteratura disponibile sulle piattaforme di welfare, utile alla costruzione di un frame interpretativo e all’individuazione delle domande di ricerca per la nostra analisi. Nel secondo paragrafo, si propone una riflessione sulle evidenze emerse dalla letteratura, rispetto agli scopi della ricerca. Nel terzo e ultimo paragrafo, si adotta un approccio organizzativo per l’operativizzazione del concetto di welfare di piattaforma, attraverso l’individuazione di indicatori che verranno utilizzati per l’analisi delle piattaforme incluse nella mappatura e analizzate attraverso studi di caso.


Data
giugno 2021

 Autori
Cecilia Manzo, Ivana Pais, Rebecca Paraciani

PDF